NEWS ALLA “RICERCA”

NEWS A PIACENZA, IN ITALIA

Giovani volontari alla "Ricerca": il bello di conoscersi attraverso gli altri

UN ANNO DI VOLONTARIATO NELLE COMUNITA' DELLA "RICERCA": FEEDBACK MOLTO POSITIVO

La relazione, il confronto, il dialogo, sentirsi accettati e capaci di portare amicizia e conforto a persone malate o che comunque stanno vivendo un momento di disagio esistenziale. Tutto questo ha colpito nel profondo un gruppo di studentesse, una ventina, e uno studente de Liceo Colombini e del Liceo Gioia che in questi mesi hanno scelto di vivere un’esperienza di volontariato nelle strutture di accoglienza dell’associazione “La Ricerca”. Alcune hanno preferito dedicare il giorno della settimana che è stato stabilito dal progetto “Giovani e volontariato in 3D” proposto dal Centro di Servizio per il volontariato Svep in collaborazione con l’associazione “PaCe” (Persona al Centro) nella casa accoglienza per malati di aids “Don Venturini”, altre nella comunità per mamme con bambini “Luna Stellata”, altre ancora nella comunità storica per il recupero dei tossicodipendenti “La Vela” di Justiano di Vigolzone. Mentre il ragazzo ha scelto di portare il suo contributo ai genitori dei gruppi di Auto-Mutuo-Aiuto: “E’ stata un’esperienza molto intensa e significativa - è stato il suo bilancio – perché mi sono sentito accolto, partecipe, non un estraneo messo lì ad ascoltare, ho potuto esprimere anche il mio sentire di giovane, di figlio e questo è stato molto apprezzato”.

Nelle comunità le studentesse hanno portato “normalità”, cosa alquanto apprezzata da quanti stanno compiendo un percorso di riabilitazione in struttura terapeutica. Il che ha significato affiancarli nella vita quotidiana, magari anche accompagnandoli a fare delle commissioni, condividendo momenti di divertimento, partecipare insieme a lavoratori teatrali, fare delle uscite in città o in mezzo alla natura, giocare a carte insieme, lavorare insieme…“Condividere il quotidiano con chi sta lottando per riscattarsi da vissuti difficili, sta lottando per rinascere, aiuta a capire tante cose, aiuta a crescere” è stato il parere unanime. Con una convinzione condivisa su quello che rappresenta ora l’associazione “La Ricerca” per chi la frequenta come volontario: “E’ una realtà speciale, che ti offre un percorso che puoi compiere per te stesso, per conoscerti attraverso gli altri”. Probabilmente anche la ragione per cui le studentesse e lo studente che hanno vissuto questa esperienza hanno deciso di ripeterla.

 

Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to Twitter
Seguici sui nostri Social

Iscriviti alla newsletter

5mille
la ricerca 5millepace 5mille

Prossimi Eventi

10 Dic 2019;
Martedì Dicembre 10
"La funzione pedagogica della pena"
10 Dic 2019;
Martedì Dicembre 10
Gli anziani incontrano i medici Ausl
11 Dic 2019;
Mercoledì Dicembre 11
Contro la violenza alle donne, ultima serata

Dove siamo